“Navigare i conflitti nella scuola con la comunicazione nonviolenta” con Anna Bassi

1352

La Comunicazione Nonviolenta (CNV) ci incoraggia a lavorare sulle nostre capacità empatiche, per arrivare a vivere una comunicazione collaborativa, rispettosa e consapevole in modo da poter offrire un contributo per agevolare la trasformazione dei conflitti in opportunità di crescita e stimolare la responsabilità personale.
Se pensiamo al conflitto come qualcosa di temibile, tenderemo ad evitarlo, e questo aggraverà il conflitto stesso. Noi invece vogliamo accogliere il conflitto quale parte naturale della vita, e come fosse un fiume «navigarlo» seguendo la corrente: un’opportunità di apprendimento volta alla comprensione reciproca, per arrivare ad accordi duraturi che tengano conto dei bisogni di tutti.
Se infatti i bisogni delle persone coinvolte in un conflitto (alunni, insegnanti, genitori) venissero riconosciuti e ascoltati profondamente, ci sarebbero maggiori probabilità di far emergere delle soluzioni creative reciprocamente soddisfacenti.
Nel laboratorio condivideremo i primi passi della CNV, per acquisire competenze che potranno migliorare le proprie capacità di apprendere e crescere abbracciando il conflitto, piuttosto che evitarlo quando si verifica.

Anna Bassi, formatrice certificata dal Centro Internazionale di Comunicazione Nonviolenta di Marshall B.Rosenberg, esercita la professione di formatrice, mediatrice di conflitti e counselor con la Comunicazione Nonviolenta offrendo formazioni in particolare nell’ambito scolastico, familiare e aziendale.
Dopo aver compiuto studi di psicologia umanistica presso l’Istituto di Psicosintesi di Bologna e percorsi di autoformazione come operatore d’aiuto ha conseguito il certificato di formazione Palouse Mindfulness-Based Stress Reduction per la riduzione dello stress basata sulla consapevolezza.
Dal 2010 si è perfezionata nello studio e nell’applicazione della Comunicazione Nonviolenta conseguendo la certificazione internazionale.