Il modello operativo vincente di una scuola americana

364

RHEcco la traduzione dell’articolo “A working model for Blended Learning in an urban school” di Dr.Lourenco Garcia (trad. Manuela Benedetti) link all’articolo originale

 

In soli due anni la Revere High School (RHS) è passata da scuola a bassi risultati di performance,  classificata così dal Dipartimento di Educazione del Massachussets nel 2014, a vincitrice dell’ High School Gold Award 2014 alla conferenza del Centro nazionale per la trasformazione della scuola urbana, a San Diego.
Lo scorso aprile la scuola ha vinto l’argento delle migliori scuole superiori degli U.S.A. nella ricerca dell’US News and World Report.

Con una popolazione di circa 1500 studenti, 60% dei quali di colore e 71% dei quali sono a basso reddito, la RHS è un esempio nazionale del tipo di cambiamento programmatico di cui hanno bisogno le nostre scuole per andare avanti.
Gli studenti della RHS quest’anno hanno superato abbondantemente la media dei punteggi dello Stato al test del MCAS. Il tasso di abbandono è crollato al 2,1% mentre il tasso di frequenza è risalito al 95%-le medie più alte del distretto e anche dell’intero Stato. I questionari somministrati agli studenti della RHS e ai loro genitori hanno costantemente indicato una generale soddisfazione per l’insegnamento e l’apprendimento che hanno luogo all’interno dell’Istituto. Nonostante noi sappiamo che i questionari di soddisfazione non sono tanto importanti quanto i risultati di apprendimento degli studenti, questi sono comunque benvenuti e indicatori primari di progresso.
Ma come ha vissuto una scuola che era tra quelle a più basse performance nello Stato un tale drammatico capovolgimento in così poco tempo? Esiste un gran numero di raccomandazioni basate sull’evidenza su come ottimizzare velocemente i risultati di uno studente in scuole a basse performance, ma un punto di partenza per un più vasto e più profondo cambiamento dei sistemi della RHS è stato il disegnare il suo sistema educativo adottando il Blended learning.

  1. Cambiare l’insegnamento e l’apprendimento
    Adottare un ambiente di Blended learning richiede l’assunzione di uno sguardo olistico all’intera comunità scolastica -studenti, docenti, comunità e famiglie-e apportare cambiamenti che permettano a ciascuno di questi gruppi di guadagnare dal cambiamento.
    La prima cosa che ha fatto la RHS è stata quella di adottare il “flipped learning” (insegnamento/ apprendimento capovolto) come modello di insegnamento. In una classe “flipped” agli studenti potrebbe essere chiesto di creare una presentazione multimediale della loro interpretazione dell’Amleto di Shakespeare.
    Questo è solo un esempio di come gli studenti sviluppano il possesso dell’apprendimento. La lezione per gli studenti è decidere come presentare e trasferire informazioni ad un gruppo ed avviare un dialogo sostanziale. La presentazione stessa rappresenta una verifica. Il 100% dei docenti alla RHS sono abilitati con certificazione al “Flipped learning”. Tutti gli amministratori e gli insegnanti usano iWalkthrough, un programma per raccogliere dati e osservare e migliorare le loro abilità. Questo strumento web-based aiuta i docenti a registrare e condividere on line le attività di classe,così come a identificare le potenziali aree di sviluppo professionale e trovare supporto attraverso i PLG, gruppi di apprendimento professionale, che sono stati istituiti per consentire ai docenti di aiutarsi tra loro.
  2. Cambiare la cultura
    Ciascun docente aveva bisogno di imparare ad usare un iPad e una SMARTboard come piattaforme per l’insegnamento quotidiano. Alcuni gruppi di PLG sono andati fuori dallo Stato per ampliare la loro comprensione del Flipped learning e vedere come cambiare l’insegnamento da “diretto dal docente” a “centrato sullo studente”.
    La RHS ha implementato un programma iPad 1a1 che ha collegato tutti gli studenti e i docenti all’interno del nuovo sistema di insegnamento, permettendo alla scuola di fare un balzo in avanti diventando un modello di insegnamento del 21° secolo. Il programma iPad dà ai docenti un accesso 24 ore su 24 al Schoology , una piattaforma on line (è un sistema di gestione di apprendimento free web, progettato per apparire e comportarsi come un social network ,ndT) per postare letture, caricare video, condividere compiti. Anche gli studenti possono accedere a Schoology, sempre e dovunque. In più, la scuola usa Powerschool, una piattaforma on line per depositare e avere accesso a informazioni quali dati di frequenza, voti e valutazioni. Tutto ciò ha contribuito ad avallare la premessa filosofica che l’apprendimento possa avere luogo ovunque e in ogni momento.
  3. Abbracciare il cambiamento
    La cultura della Biblioteca è stata alterata grazie all’implementazione riuscita del blended learning. A differenza delle vecchie biblioteche scolastiche,dove parlare o interagire potrebbe costare un richiamo allo studente, è impossibile NON comunicare nel Learning Commons (prima conosciuta come biblioteca della RHS). Fornito di rete wireless a banda larga e di accesso Internet,questo spazio flessibile il luogo in cui docenti e studenti si incontrano per pianificare lezioni, condividere e trasferire istruzioni e completare compiti.Come spazio fisico, il “Commons” rafforza in modo tangibile la natura flessibile dell’insegnamento. Ci sono spesso una pluralità di workshop che hanno luogo qui contemporaneamente. Per esempio, in un angolo un rappresentante di un College può incontrare un gruppo di studenti; in un altro angolo i genitori possono interagire con i docenti, altri studenti possono completare i loro compiti di lingua nel terzo angolo, e possono filmare un video per un compito di classe nel quarto angolo. La Learning Commons ha anche un Genius bar dove gli studenti lavorano : scambiando un’ora ricevono un credito-stage per dare assistenza tecnica ad altri che cercano aiuto per il loro iPad.

Il Blended learning ha cambiato la scuola e la comunità di Revere. Che sia nelle aule o alla Learning Commons, a casa o al ristorante, o mentre viaggiano in treno o in aereo, gli studenti sanno che possono imparare ovunque e in ogni momento. e famiglie della comunità vedono che la scuola fornisce uguale accesso ed opportunità ai loro ragazzi. Avendo cambiato le tre dimensioni chiave di qualsiasi scuola – l’insegnamento/apprendimento, le strutture di sistema e la cultura- RHS è ora un esemplare emergente non solo per il blended learning,ma anche per i passi che dobbiamo intraprendere per sviluppare questo modello forte nel Commonwealth del Massachussets e anche nella Nazione.
La vostra scuola si è sottoposta ad una simile trasformazione?