La lingua sottosopra con A.Pazzaglia ed E.Candiracci

11521

In questo webinar verrà illustrato come si può insegnare la lingua italiana a stranieri utilizzando la flipped e come tale metodologia possa essere impiegata per l’insegnamento di qualsiasi lingua straniera. Metteremo in luce i punti di forza di questo metodo nell’insegnamento linguistico e come attraverso l’uso delle nuove tecnologie si possa anche raggiungere l’obiettivo di riflessione sulla lingua, guidando lo studente stimolato con una serie di input. Le TIC hanno un grande valore in questo processo in quanto assecondano il lavoro cooperativo, permettono agli studenti di imparare a socializzare, ad apprendere tra pari modificando le proprie ipotesi nella negoziazione con gli altri rispettando la ricchezza dei propri compagni.

Per raggiungere tali obiettivi gli ingredienti essenziali in una classe di lingua sono:

  • la motivazione (revisione di quanto appreso, esplicitazione di contenuti e obbiettivi didattici);
  •  la piacevolezza (accostamento ludico per riduzione dell’ansia linguistica); 
  • l’accessibilità dell’input (decelerato, ridondante, multisensoriale e segmentato) e accomodamento alla modalità di apprendimento preferenziale dello studente.

Il webinar vuole porre l’accento anche sulla potenzialità del metodo capovolto per favorire l’inclusione scolastica, necessaria al giorno d’oggi. Il webinar si compone di due fasi, una didattica metodologica e l’altra più operativa con la presentazione di alcune attività pratiche sperimentate in classe da vedere come un input per l’insegnamento di LS/L2. 

Edmodo: https://edmo.do/s/w71VkKjR
Padlet: https://padlet.com/alepazz76/imperfetto e https://padlet.com/elisalessandra222
https://youtu.be/pXooiBi4V8s

Alessandra Pazzaglia ed Elisa Candiracci, insegnanti presso il Centro Studi Italiani di
Urbania (PU). Coautrici dei Libri di testo “La Bella Lingua” per i livelli A1-A2, B1-B2,C1-C2 e preparatrici di esami di livello. Vincitrici per due anni consecutivi del premio: “Un libro per l’Italiano” – progetti speciali presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Si interessano di progettazione di attività didattiche incentrate sulla flipped nell’insegnamento della lingua italiana L2 con l’aiuto delle nuove tecnologie. I loro lavori si orientano ad un insegnamento che metta lo studente al centro del processo del suo apprendimento affinché diventi consapevole delle sue competenze linguistiche. Attraverso proposte didattiche sempre nuove vogliono anche favorire la riflessione linguistica che porta lo studente ad apprendere in maniera significativa. Sono molto interessate all’inclusione scolastica per i neo-arrivati che hanno bisogno di integrarsi all’interno del gruppo classe e ritengono che le tecnologie e la flipped possano favorire questa integrazione fin da subito, sfruttando le potenzialità di tutti e di ciascuno.

Presentazione La lingua sottosopra 10_10_2019